Daniele Nardi precipita sul Nanga Parbat a 6 mila metri: «Non so perché ma sono ancora vivo»